• arte
  • natura
  • eventi
  • mostre
  • concerti
Please Wait

Kemal TufanTHE KEEL

Kemal Tufan
TURCHIA (1962)
/ L'OPERA

THE KEEL, 2001-2022
LAVA VULCANICA

Questa monumentale scultura attrae e sorprende al centro del Parco per le sue dimensioni, la robustezza ed il colore antracite, e crea uno spiccato contrasto con il verde del bosco che le fa da cornice. Quello che, a prima vista, può sembrare lo scheletro carbonizzato di un grosso dinosauro, appare in seguito come ciò che realmente rappresenta: i resti di una grande nave. D’altronde, il mare e le navi o la vita di mare sono un motivo ricorrente nel lavoro dell’artista turco, data la sua vicinanza quotidiana Mar di Marmara, a Istanbul.

Realizzata con lava vulcanica, The Keel evoca l’idea dei cicli naturali di decadenza, trasformazione e rinascita; ricorda il potere distruttivo del mare o dei vulcani, come per la distruzione di Pompei. Ma si presta anche a una varietà di letture diversificate, connesse all’idea della nave, dei viaggi in mare, collegando spazio e tempo e richiamando perfino viaggi mitologici come l’Arca di Noè, o quello di Caronte attraverso il fiume Stige, o ancora il viaggio di Ulisse durato vent’anni dopo la distruzione di Troia.

Nella creazione del suo linguaggio scultoreo, Tufan si propone di mettere in relazione gli oggetti in combinazioni inaspettate per trovare e provocare ironie e contrasti: in The Keel la trasformazione artistica della lava in una nuova forma di esistenza all’interno del vitale contesto del Parco evoca un senso di rigenerazione ed ottimismo, stuzzica la curiosità dello spettatore e il confronto con l’immaginazione e il senso dell’umorismo. L’incongruenza di trovare un oggetto simile nel cuore del bosco del Chianti non fa che incrementare il senso di sorpresa del visitatore.

Gallery artista
Gallery artista
Gallery artista
Gallery artista
Gallery artista
Kemal Tufan
TURCHIA (1962)

BIOGRAFIA


Kemal Tufan nasce a Siliviri, vicino a Istanbul, nel 1962. Nel 1985 si laurea in Ingegneria Industriale all’Università Tecnica di Istanbul e nel 1994 in Scultura presso la Fine Art Faculty della Mimar Sinan University, Istanbul. Fra il 1989 e il 1991 lavora al Teatro Municipale di Istanbul come coreografo e decoratore, collaborando anche con vari teatri e compagnie di danza moderna e folcloristica.
A cominciare dal 1993 partecipa a vari simposi internazionali di scultura e da allora, con i suoi lavori – realizzati con vari materiali, come pietra, marmo, granito, legno e metallo – partecipa a mostre personali e collettive in tutto il mondo. Dal 2000 si dedica anche alla realizzazione di video e di performances. È il curatore della Yesemek Bienal (2005-2007) e, dal 2002 al 2012, del Simposio Internazionale di Scultura Buyukcekmece (Istanbul).

INFO UTILI

COME RAGGIUNGERCI
Per arrivare da Siena su strada asfaltata, percorrere la SP 408 fino a Ponte a Bozzone; lì girare a sinistra e seguire le indicazioni per Pievasciata / Parco Sculture.
Da Siena sono circa 15 chilometri.
IL PERCORSO
Il percorso all’interno del Parco è lungo circa 1,5 chilometri ed è percorribile senza difficoltà con passeggini e sedie a rotelle adeguate.
Su richiesta e in base alla disponibilità, possiamo accompagnare persone con disabilità o mobilità ridotta con il kart elettrico. Contattaci per maggiori informazioni.
ORARI E BIGLIETTI
Il Parco è aperto ogni giorno (domeniche e festivi compresi) dalle 10 alle 18. Ultimo ingresso un'ora e mezza prima della chiusura. In caso di maltempo l'orario potrebbe subire variazioni.
Le tariffe di ingresso sono: €10 adulti | € 5 ridotto under 18 | Gratuito 0-4 anni
Non è necessaria la prenotazione. La APP del Parco, disponibile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, è un’ottima audioguida!
GRUPPI NUMEROSI
In caso di gruppi superiori alle 12 persone vi chiediamo di prenotare l’ingresso in anticipo, per facilitare l’organizzazione.
Sono disponibili visite guidate in italiano e in inglese su prenotazione, da concordare preventivamente.
UNA VISITA PER TUTTI
La visita del Parco dura, in media, un’ora e mezzo ed è assolutamente adatta ai bambini! Gli amici a 4 zampe sono benvenuti (purché tenuti al guinzaglio!).
Il Parco non ha un punto ristoro, ma saremo lieti di consigliarvi alcuni ristoranti raggiungibili in auto in pochi minuti. Area picnic disponibile
Logo parco footer

PARCO SCULTURE DEL CHIANTI
Strada provinciale 9, 48
53019 Pievasciata - Castelnuovo Berardenga (Si)
P.I. 01181460526 C.F. 92044080528
Tel: +39 0577 357151 E-mail: info@parcosculturechianti.it
Privacy Policy

SCARICA LA NOSTRA APP